Cronaca Italia

Otite curata con omeopatia, il bambino ricoverato è clinicamente morto

Otite curata con omeopatia, il bambino ricoverato è clinicamente morto

Otite curata con omeopatia, il bambino ricoverato è clinicamente morto (Foto d’archivio) piano

PESARO – E’ stato dichiarato clinicamente morto Francesco, il bambino di 7 anni ricoverato dal 24 maggio nel reparto di rianimazione dell’ospedale Salesi di Ancona per una otite curata con la omeopatia, senza alcun antibiotico. 

Il piccolo era stato sottoposto ad una delicata operazione chirurgica nella notte tra mercoledì e giovedì per cercare di rimuovere l’infezione che aveva ormai aggredito il tessuto cerebrale. Allo stesso tempo dalla direzione dell’ospedale era partita una segnalazione sul caso alla procura di Ancona e alla procura dei minori.

Erano stati proprio i genitori, entrambi commercianti a Cagli (Pesaro), a raccontare ai medici dell’ospedale di aver tentato di curare l’otite solo con farmaci omeopatici, visto che il figlio spesso in passato aveva sofferto di otite e ogni volta era guarito solo con i preparati omeopatici. Ma dopo 15 giorni il bambino stava sempre peggio, con forti dolori e febbre altalenante.

San raffaele

Nella notte fra il 23 e il 24 maggio il piccolo Francesco ha perso conoscenza: i genitori l’hanno portato nell’ospedale più vicino, a Urbino, dove una Tac ha rivelato che il pus causato dall’infezione batterica aveva già compromesso le funzioni cerebrali.

Da Urbino la corsa verso il presidio pediatrico Salesi: alle 4 di notte i medici hanno sottoposto il bambino ad un intervento per la rimozione dell’ascesso cerebrale, somministrando poi una terapia antibiotica d’urto. Oggi, la notizia della morte cerebrale di Francesco.

 

 

 

 

To Top