Blitz quotidiano
powered by aruba

Padova, nigeriani massacrano di botte gestore di agenzia immobiliare

PADOVA – Paura per i due proprietari di un’agenzia immobiliare in piazza De Gasperi a Padova, aggrediti da due nigeriani. “Mi hanno massacrato di botte e mi hanno devastato l’agenzia solo perché avevano perso, a termine di legge, una caparra che avevano depositato, nessuno ieri si è fatto vivo”, ha raccontato il titolare Giorgio Binelli.

Uno dei nigeriani, racconta il Gazzettino, avrebbe colpito la porta a vetri con un pugno, al culmine di un alterco in cui sarebbero volati schiaffi e sarebbe stato usato spray al peperoncino. L’uomo è rimasto ferito e portato all’ospedale. Le sue condizioni non sono gravi. Per i titolari dell’agenzia invece nessuna ferita.

“Voglio ringraziare CasaPound Italia Padova per la solidarietà espressa: sono stati gli unici a farsi vivi con me e a venirmi a trovare in ospedale”, ha puntualizzato Binelli, scottato dal fatto di non aver ricevuto nessuna solidarietà per l’aggressione da parte delle istituzioni e dalle ricostruzioni fantasiose di alcuni giornali. “Si tratta di un episodio gravissimo”, commentano i referenti veneti di CasaPound.

“Abbiamo voluto incontrare questa persona in ospedale per sincerarci del suo stato di salute, e la scena che ci si è presentata era incredibile: l’agente immobiliare era ricoperto di sangue dalla testa ai piedi, massacrato. Per questo, e solo a seguito della sua autorizzazione, abbiamo deciso di rendere pubbliche le foto del suo ricovero: tutti devono vedere lo stato in cui è stata ridotta questa persona. Dopo giorni infatti in cui tutti i giornali hanno avviato una campagna mediatica sul presunto razzismo degli italiani, a seguito della tragica fatalità di Fermo, questo episodio in realtà conferma ciò che noi denunciamo da tempo: altro che razzismo, sono molto più frequenti le aggressioni operate da stranieri ai danni degli italiani“.