Cronaca Italia

Padova, sparatoria in campo rom con pistole e kalashnikov: 5 arresti

Padova, sparatoria in campo rom con pistole e kalashnikov: 5 arresti

Padova, sparatoria in campo rom con pistole e kalashnikov: 5 arresti (Foto d’archivio Ansa)

PADOVA – Una sparatoria con pistole e kalashnikov è avvenuta nel campo rom di Pionca di Vigonza, a Padova, lo scorso ottobre e il 10 maggio la polizia ha arrestato 5 persone. Si tratta di italiani sinti con precedenti accusati del raid con spari ad altezza uomo contro roulotte e auto per poi fuggire a bordo di una vettura rubata. Le accuse nei confronti degli arrestati sono di tentato omicidio in concorso aggravato da utilizzo di armi da fuoco. Le operazione ha riguardato alcuni accampamenti nomadi tra Padova, Treviso e Venezia, oggetto di perquisizioni.

Il quotidiano Il Gazzettino scrive che gli arresti e le perquisizioni sono scattati dalle prime ore dell’alba di mercoledì 10 maggio dopo mesi di indagini dalla sparatoria avvenuta a ottobre 2016:

San raffaele

“L’indagine, coordinata dal pubblico ministero dr. Roberto D’Angelo della Procura di Padova, ha riguardato un gravissimo episodio avvenuto nell’ottobre scorso a Pionca di Vigonza (Pd), dove, nel corso della notte, un gruppo armato di pistole e kalashnikov si era recato presso il campo nomadi della famiglia Pavan sparando all’impazzata, ad altezza uomo, su roulotte ed autovetture, fuggendo poi a bordo di un’auto di grossa cilindrata provento di furto”.

To Top