Blitz quotidiano
powered by aruba

Padova: truffa del profumo, clienti pagano ma è acqua

PADOVA – Aveva fatto annusare fragranze a due donne in una profumeria vicino Padova, spacciandosi per rappresentante di una casa cosmetica. Ma le due donne si sono accorte ben presto che quelle confezionate, e pagate, erano due boccette piene d’acqua. E’ così venuta allo scoperto la truffa dell’uomo, rintracciato: si tratta di un napoletano nullafacente e con precedenti. Scrive Il Mattino di Padova:

Il campano, lo scorso 9 giugno, si era presentato ad un esercizio di Granze spacciandosi per un rappresentante di profumi. Aveva fatto annusare alcune fragranze alla titolare del negozio di estetica e ad una cliente, rispettivamente 33 e 47 anni, riuscendo a vendere alla due donne cinque confezioni di quella che successivamente si rivelava essere acqua colorata.Le due truffate, una volta svelata la truffa, si sono rivolte ai militari dell’Arma atestina.

Sono state le telecamere ad aiutare le indagini:

I carabinieri hanno immediatamente acquisito alcune immagini del circuito di videosorveglianza comunale, risalendo alla targa del mezzo – una Citroen C4 – su cui viaggiava il sedicente rappresentante.

I carabinieri hanno scoperto infine che l’auto non era di proprietà ma in semplice uso al pregiudicato, subito riconosciuto poi dalle due donne raggirate.

 


TAG: