Blitz quotidiano
powered by aruba

Padre e figlio muoiono per esalazioni liquami maiali

CATANZARO – Le esalazioni dei liquami dei maiali nel loro allevamento a San Mango d’Aquino hanno ucciso Francesco e Nicola De Sando, padre e figlio di 50 e 25 anni. I due si trovavano nell’azienda agricola in provincia di Catanzaro, quando il padre Francesco si è calato nella vasca per svuotarla e ha perso i sensi. Il figlio lo ha seguito per soccorrerlo, ma le esalazioni sono state letali anche per lui.

L’incidente è avvenuto il 1° aprile, scrive il Gazzettino, nell’azienda di proprietà della famiglia De Sando. I vigili del fuoco sono intervenuti per soccorrerli, ma al loro arrivo hanno solo potuto constatarne la morte

 

“Secondo i carabinieri della Compagnia di Soveria Mannelli, che hanno condotto le indagini, i due sono deceduti a causa delle esalazioni dei liquami derivanti dalle feci e dalle urine dei suini raccolte in una vasca. Le vittime, nel momento del decesso, stavano svuotando la vasca. Il primo a morire, dopo essersi calato nella vasca, è stato Francesco De Sando. Il figlio Nicola, accortosi che il padre aveva perso i sensi e non dava segni di vita, si è calato anche lui nella vasca ed è morto anche lui dopo poco.

I corpi delle due vittime sono stati recuperati dai vigili del fuoco del Nucleo speleo alpino fluviale di Cosenza. I carabinieri, con l’ausilio del medico legale che ha effettuato l’esame esterno dei cadaveri, hanno accertato l’accidentalità dei fatti, escludendo dunque responsabilità di terzi ed inviando un’informativa in tal senso alla Procura della Repubblica di Lamezia Terme. Francesco De Sando, in passato, era stato vicesindaco di San Pietro a Maida, il centro del catanzarese in cui risiedeva con la famiglia”.