Blitz quotidiano
powered by aruba

“Padre Pio santo protettore dei soldati invalidi”. Appello

ROMA – Padre Pio fece il militare. Il settimanale “Giallo” pubblica in esclusiva di documento del suo arruolamento: “Francesco Forgione (il nome di battesimo del Santo) servì la Patria con fedeltà e onore”. Per questo il Vaticano potrebbe nominarlo patrono dei militari invalidi.

Come racconta Angela Corica su Giallo,

il 6 novembre 1915 si presentò al distretto militare di Benevento per compiere il suo dovere di militare perché l’Italia era entrata in guerra e il 6 dicembre, nelle stesso anno, fu assegnato alla Decima Compagnia di Sanità di Napoli. Pochi giorni dopo, il 18 dicembre, gli venne concessa la licenzia di convalescenza della durata di un anno per gravi problemi di salute: aveva una broncopolmonite e al rientro svolse circa 4 mesi di servizio attivo.

L’Unms, che dal 1947 tutela quanti, alle dipendenze dello Stato e degli Enti territoriali, hanno riportato mutilazioni e infermità per cause di servizio militare o civile, tramite il consigliere Leonardo Cassano, vorrebbe che Padre Pio divenisse il Santo protettore di tutti gli invalidi per servizio e dei riformati.

Immagine 1 di 3
  • "Padre Pio santo protettore dei soldati invalidi". Appello 03
  • Il documento su Giallo
Immagine 1 di 3