Cronaca Italia

Palermo, agguato ai fratelli Leonardo Bua e Giuseppe: fermata la vicina di casa

sparatoria-palermo

Palermo, sparatoria in piazza: un morto e un ferito

PALERMO – Palermo, sparatoria in piazza: un morto e un ferito. le vittime sono Leonardo Bua, 37 anni, e il fratello Giuseppe, 40 anni, che ora è ricoverato in rianimazione all’ospedale Villa Sofia. Gli agenti hanno fermato una giovane donna, vicina di casa dei due fratelli, con cui in passato c’erano state diverse liti e discussioni.

I due fratelli, Leonardo, 37 anni, e Giuseppe Bua, 40 anni, si trovavano vicino alla loro casa in piazzetta Caruso, scrive l’Ansa, quando una persona armata li ha avvicinati e gli ha sparato. Gli agenti della squadra mobile hanno interrogato parenti e vicini di casa delle vittime portando qualcuno in questura. Una di queste persone è stata fermata. La polizia ha anche sequestrato degli indumenti dall’abitazione di una famiglia che abita nella piazzetta.

Sul luogo dell’omicidio ci sono state scene di disperazione tra i familiari delle vittime. Sull’asfalto sarebbero stati trovati due bossoli di pistola. Chi ha sparato non ha avuto scrupoli perché in quel momento nella piazzetta c’erano anche bambini in bicicletta e si tratterebbe di una giovane donna che da tempo litigava con i Bua. L’ultima discussione, sempre per motivi di vicinato, ci sarebbe stata appena una settimana fa.

Il 18 settembre scorso un uomo di 48 anni Pietro Francesco Maronia era stato ucciso con una coltellata in vicolo Pipitone non lontano dal luogo dell’omicidio di oggi. L’assassino fermato confessò dicendo che la vittima minacciava la sua famiglia.

To Top