Blitz quotidiano
powered by aruba

Palermo, tir si ribalta: illesi camionista e figlio

PALERMO – Sono miracolosamente illesi un camionista di Palermo, Salvatore Rositano, 39 anni, e il figlio di 12 anni, che si trovavano a bordo di un tir volato giù da una scarpata per oltre 40 metri, sulla autostrada A19 in direzione Palermo, al chilometro 163. Per cause ancora da accertare, forse un colpo di sonno, l’autista che trasportava prodotti della Lidl, ha perso il controllo del mezzo pesante e dopo avere sfondato il guardrail è precipitato nella scarpata.

È intervenuta la polizia stradale di Enna, distaccamento di Catenanuova, diretta dal vice questore aggiunto Felice Puzzo.

Padre e figlio sono stati trasportati, per precauzione, in elisoccorso, nell’ospedale Cannizzaro di Catania. E pochi giorni fa un altro episodio analogo. Una manovra improvvida, comunque una svolta tale che l’autoarticolato, carico di carta, si è ribaltato, piegandosi di fianco lungo la corsia opposta di marcia del collegamento tra il raccordo autostradale del Lisert e la Strada regionale 14. È accaduto venerdì poco prima delle 13, nel tratto di via Locovaz, all’altezza del bivio con via Terza Armata. Il conducente del mezzo pesante, un ungherese, è stato elitrasportato all’ospedale triestino di Cattinara. Ha riportato un importante trauma cranico e toracico. L’uomo era cosciente al momento del soccorso.

Era rimasto all’interno dell’abitacolo della motrice e i vigili del fuoco hanno provveduto a tagliare il vetro del parabrezza per estrarlo e consegnarlo ai sanitari. A causa del ribaltamento del Tir, un Daf con targa ungherese, è fuoriuscita una consistente quantità di gasolio dal serbatoio della capacità di circa 500-600 litri. È scattata la mobilitazione, con l’arrivo massiccio dei soccorsi e delle forze dell’ordine.


TAG: