Blitz quotidiano
powered by aruba

Palinuro (Salerno):tragedia al corso di immersione, 3 sub morti

PALINURO (SALERNO) – Un’immersione diventata tragedia. Un corso per sub che si è trasformato in un incubo. Si erano immersi venerdì mattina alle 10, poi le ore sono cominciate a passare ma di loro 3 nessuna traccia. Solo dopo 4 ore il corpo senza vita di uno dei tre sub è stato individuato da uno dei vigili impegnato nelle ricerche. Il sub si trovava a cinquanta metri di profondità in un cunicolo di Punta Jacco. Poi gli altri due, anche loro morti. Si tratta di Mauro Camardella e Mauro Tancredi, entrambi di Palinuro, e del milanese Silvio Anzola.

In molti a Palinuro ricordano la tragedia di quattro estati fa, che costò la vita a quattro sub, annegati nella Grotta del Sangue. Come scrive Vincenzo Rubano per Repubblica:

Con loro tre c’erano altri nove sub, che sono regolarmente rientrati.  Il gruppo si era impegnato in un’immersione “in parete” lungo il così detto costone “del Ribatto”, nei pressi di Cala Fetente. Le condizioni del mare erano  molto buone. Per ore i tre non hanno dato notizie. Appena si è avuto il sentore della tragedia, una piccola folla si è radunata sul molo: c’erano anche il pm Palumbo e Carmelo Stanziola, sindaco di Centola, il comune in provincia di Salerno di cui Palinuro è una frazione, insieme a familiari e amici dei tre sub.

Nell’area, considerata la presenza di diverse grotte sommerse, è stato disposto l’intervento degli specialisti speleo-sub del Comando dei vigili del fuoco di Roma. Impegnati nelle ricerche anche i sommozzatori del Comando di Napoli.

 


TAG: ,