Cronaca Italia

Pandi Lavdari accoltellato a Stradella: muore giorni dopo l’aggressione

Pandi Lavdari accoltellato a Stradella: muore giorni dopo l'aggressione

Pandi Lavdari accoltellato a Stradella: muore giorni dopo l’aggressione

PAVIA – Una lite per una ragazza all’esterno di una discoteca di Stradella, vicino Pavia, è degenerata in accoltellamento la sera di domenica 2 luglio. Dopo due giorni di agonia Pandi Lavdari, 17 anni e residente a Broni, è morto per la gravità delle ferite riportate. Simone Maddaluno, 18 anni, è stato arrestato subito dopo l’aggressione e ora dovrà rispondere di omicidio.

L’aggressione, avvenuta nei giardini pubblici di Stradella, è stata il tragico epilogo di una violenta discussione avvenuta tra i due domenica sera, fuori da una discoteca della zona. Una lite scatenatasi per una ragazza, che entrambi, da quanto si è appreso, corteggiavano.

Lunedì pomeriggio Maddaluno è uscito di casa con un coltello. Quando ha incrociato Lavdari l’ha inseguito e, quando l’ha raggiunto, gli ha inferto una coltellata tra il cuore e il polmone. Il giovane albanese è stato subito soccorso e trasportato d’urgenza al Policlinico San Matteo di Pavia, dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Ma, nonostante gli sforzi dei medici, non c’è stato nulla da fare.

Nel pomeriggio del 4 luglio i medici del San Matteo hanno dichiarato la morte cerebrale di Pandi Lavdari. La morte del 17enne albanese aggrava pesantemente ora la situazione di Simone Maddaluno, che è in carcere dalla sera di lunedì 3 luglio. L’accusa nei suoi confronti passerà da tentato omicidio a omicidio e verrà interrogato nei prossimi giorni.

To Top