Cronaca Italia

Volo Palermo-Roma della Vueling: pilota inchioda in fase di decollo, panico

Volo Palermo-Roma della Vueling: pilota inchioda in fase di decollo, panico

Volo Palermo-Roma della Vueling: pilota inchioda in fase di decollo, panico

ROMA – Paura a bordo del volo Palermo-Roma della Vueling, decollato con quasi due ore di ritardo dallo scalo siciliano Falcone Borsellino. L’aereo, che sarebbe dovuto partire alle 8.55 di venerdì 10 marzo ha inchiodato in fase di decollo, scatenando il caos in cabina.

Tutta colpa di una spia accesa nel tabellone di comando che ha costretto il pilota a una brusca frenata quando l’aereo viaggiava già a velocità sostenuta sulla pista di decollo: i passggeri sono stati catapultati in avanti e diversi oggetti sono caduti dalle cappelliere.

“Abbiamo visto la morte con gli occhi”, ha raccontato terrorizzato un passeggero al quotidiano Il Messaggero. “È stato terribile- ha detto un altro – l’aereo stava decollando, quindi la velocità era davvero elevata. La frenata in pista è stata molto brusca. Il pilota ha spiegato che c’è stato un problema e che avremmo dovuto aspettare che si raffreddassero i freni per decollare”.

Dopodiché il boeing è stato riportato in zona di sosta per le dovute verifiche. Diversi passeggeri che rischiavano di perdere la coincidenza con altri voli da Roma, sono stati costretti a scendere e a cercare altre vie. L’aereo è infine decollato senza problemi alle 10.45

 

To Top