Blitz quotidiano
powered by aruba

Paola Rebecchi, avvocatessa romana, morta in incidente

FAENZA – Un incidente in autostrada: è morta così Paola Rebecchi, avvocatessa romana, tesoriere della Camera penale di Roma. Sulla sua pagina Facebook l’ultimo post è dedicato proprio all’Open Day delle Camere penali, evento in programma a Faenza il 10 e 11 giugno. Rebecchi è morta proprio mentre, in auto, faceva ritorno a Roma dall’Emilia Romagna. Scrive Il Messaggero:

Svolgeva la professione di avvocato con passione e si dedicava a tempo pieno agli impegni della Camera penale di Roma, ora come tesoriere e prima come segretaria e vicepresidente. Cordoglio a piazzale Clodio per la morte dell’avvocato Paola Rebecchi, 45 anni, rimasta coinvolta sabato sera in un incidente stradale a Faenza. L’avvocato Rebecchi stava rientrando da un meeting organizzato a Rimini dall’Unione delle camere penali italiane insieme a due colleghe emiliane quando sull’autostrada A14, all’altezza di Faenza, una potente Mercedes E55, ha tamponato la Micra sulla quale viaggiavano le penaliste. Per Paola Rebecchi che sedeva nel retro dell’auto non c’è stato scampo. I soccorsi si sono rivelati subito inutili. L’avvocatessa aveva accettato un passaggio dalle colleghe fino a Bologna dove avrebbe ripreso il treno per raggiungere Roma. Il conducente della Mercedes (l’auto aveva una targa polacca), un uomo di 70 anni, è stato denunciato per omicidio colposo. Oggi i colleghi della Rebecchi rispetteranno un minuto di silenzio in ogni aula del tribunale penale. Il ricordo su Facebook: «Era una persona di grande valore. Sostenitrice convinta del dialogo e della Notte bianca della legalità».


TAG: ,