Cronaca Italia

Patrizia Formica morta dissanguata. Forse ancora viva quando convivente si è costituito

Patrizia Formica morta dissanguata. Forse ancora viva quando convivente si è costituito

Patrizia Formica morta dissanguata. Forse ancora viva quando convivente si è costituito

CALTAGIRONE – Morta per dissanguamento dopo una lenta agonia, forse era ancora viva. Patrizia Formica, la donna uccisa a Caltagirone dal suo convivente Salvatore Pirronello, è morta dissanguata in camera da letto. E’ molto probabile che fosse ancora viva quando il suo assassino è uscito di casa per costituirsi ai carabinieri dopo essersi lavato e cambiato i vestiti ancora intrisi di sangue. Sarebbe questo il risultato dell’autopsia sul corpo della donna.

“Noi insieme appassionatamente”. Era stato l’ultimo post pubblicato sul proprio profilo Facebook da Patrizia. La giornata, meteorologicamente, non era cominciata bene, ma non era importante per lei che scrive: “Buongiorno a tutti. Fuori piove, e chi se ne frega, io ho il sole dentro, le persone che Amo sono accanto a me può anche arrivare il diluvio io mi sento al sicuro. Buona domenica a tutti”. Per poi aggiungere: “Noi insieme, bellissima domenica” e “il pomeriggio continua in compagnia delle persone a cui voglio bene”.

Post accompagnati da foto e filmati della coppia, parenti e amici. Fino a conclusione della domenica “Bellissima giornata trascorsa in ottima compagnia e all’insegna del divertimento assoluto”, scrive Patrizia Formica su Fb. E poi l’ultimo post: “Noi insieme appassionatamente”.

Quattro colpi di coltello mentre dormiva nel loro letto matrimoniale. Sarebbe la dinamica che emerge dalle indagini dei carabinieri sull’omicidio di Patrizia. La donna non si sarebbe accorta di quanto stava per accadere. Nell’ appartamento sono presenti militari del reparto Scientifico dell’Arma del comando provinciale di Catania. La Procura di Caltagirone ha aperto un’inchiesta.

Subito dopo il delitto sarebbe stato lo stesso Salvatore a costituirsi alla caserma dei carabinieri.

To Top