Blitz quotidiano
powered by aruba

Pesaro, detersivo al posto di acqua al ristorante: 2 gravi

PESARO – Avevano ordinato una bottiglia di acqua minerale e invece gliene hanno servito una contenente detersivo. E’ il drammatico incidente avvenuto la vigilia di Pasqua in un ristorante a Pesaro. Due ventenni sono rimasti intossicati e ricoverati d’urgenza all’ospedale San Salvatore. Entrambi sono in prognosi riservata e alimentati con la flebo a causa delle gravi lesioni riportate.

Secondo le ricostruzioni effettuate dalla squadra mobile di Pesaro, dentro una bottiglia di acqua minerale con etichetta di una nota marca portata al tavolo dei ragazzi era stato messo per errore un detersivo ad alta concentrazione. Un addetto del ristorante in precedenza aveva riempito di detersivo una bottiglia vuota di acqua minerale, travasando il liquido da una tanica, ma non aveva cambiato l’etichetta né aveva riposto la bottiglia in sicurezza. La bottiglia era stata inoltre chiusa attentamente, al punto da sembrare sigillata.

Né i camerieri, né i giovani al tavolo hanno fatto caso alla fascetta di plastica, che non c’era più. E così in totale buona fede, l’hanno versata nei rispettivi bicchieri e bevuta. Entrambi hanno accusato forte bruciore e conati di vomito. A chiamare i soccorsi è stata un’amica seduta al tavolo con loro: i due sono stati trasportati d’urgenza al Pronto Soccorso, dove sono stati sottoposti a elettrocardiogramma e gastroscopia.

Nel ristorante sono intanto intervenuti i poliziotti che hanno provveduto al sequestro della tanica di detersivo e della bottiglia avvelenata. Il proprietario del locale rischia ora una denuncia per lesioni colpose gravissime. Ammesso che i giovani decidano di sporgere denuncia: il reato è perseguibile su querela di parte.