Blitz quotidiano
powered by aruba

Pescara, mamma e figlio in mare, salvati dal bagnino Giuseppe Dessi

FRANCAVILLA (PESCARA) – Mamma e figlio in acqua, nel mare agitato, rischiano di annegare: salvati dal bagnino. E’ merito di Giuseppe Dessi se la donna, 31 anni, e il suo bimbo sono ancora vivi. Stavano facendo il bagno allo stabilimento Sabbia d’Oro di Francavilla (Pescara) quando il bimbo e la sua mamma hanno iniziato ad annaspare, per cause ancora da capire. Appena li ha visti il giovane bagnino è corso in loro aiuto e li ha portati fuori dal mare.

Racconta Flavia Buccilli sul quotidiano Il Centro:

E’ finita nel migliore dei modi, fortunatamente, la brutta esperienza vissuta ieri pomeriggio a Francavilla dal bambino che ha rischiato grosso sotto gli occhi della madre di 31 anni. I due, insieme ad altre mamme con i figli, si sono infilati in acqua nonostante le condizioni del mare non fossero le migliori. Il bagnino dello stabilimento Sabbia d’oro, Giuseppe Dessi, ha seguito i loro movimenti, tra la concessione e la spiaggia libera. Li ha anche richiamati più volte, invitandoli ad uscire dal mare perché poteva essere pericoloso rimanere lì.

A un certo punto si è accorto che il piccolo e la mamma annaspavano e chiedevano aiuto. Si è lanciato in acqua per aiutarli a uscire nel più breve tempo possibile, e come prima cosa ha tirato fuori il bambino, che era sott’acqua e ha bevuto tanto. Poi si è occupato della madre, che lo ha ringraziato a lungo dopo il recupero. In lacrime, continuava a ripetere: «Senza il tuo aiuto saremmo morti». Dopo l’arrivo dei soccorritori mamma e figlio sono finiti in ospedale per capire le conseguenze dell’accaduto, che non sembrano gravi mentre in spiaggia è giunto il personale della Delegazione di spiaggia, con Walter Nardacci e Walter Della Penda.

 


PER SAPERNE DI PIU'