Cronaca Italia

Piacenza, bambino di 9 anni positivo alla cocaina: tolto ai genitori tossicodipendenti

Piacenza, bambino di 9 anni positivo alla cocaina: tolto ai genitori tossicodipendenti

Piacenza, bambino di 9 anni positivo alla cocaina: tolto ai genitori tossicodipendenti

PIACENZA – Un bambino di nove anni, disabile, è stato tolto ai genitori, spacciatori e tossicodipendenti, perché trovato positivo alla cocaina. Il padre del bambino, un uomo di origini siciliane di 44 anni, pluripregiudicato, è stato arrestato.

La famiglia del piccolo vive a Piacenza, nel quartiere Roma. Da tempo era monitorata dai servizi sociali della città. Il padre, in passato indagato per spaccio di droga, era noto per essere tossicodipendente, così come la madre e un altro figli, condannato agli arresti domiciliari presso la casa di una zia.

Racconta il quotidiano Piacenza 24: 

Il 13 marzo scorso i servizi sociali avevano deciso di sottoporre il secondo figlio, appunto di soli 9 anni e invalido, all’esame del capello: un test in grado di verificare la presenza di droghe nell’organismo. Ebbene, il piccolo era risultato positivo alla cocaina. Considerata la situazione generale e gli esiti delle analisi, la Procura dei Minori di Bologna ha disposto un provvedimento mirato a togliere ai genitori la patria potestà del figlio, collocato in una struttura protetta.

Durante le perquisizioni nell’appartamento della famiglia i carabinieri hanno trovato otto dosi di cocaina per un peso complessivo di 2,3 grammi, 0,3 grammi di cocaina all’interno di un posacenere e 2 grammi di marijuana nella camera da letto dei genitori del bambino, ma anche tre bilancini di precisione, un tritaerba, 700 euro in banconote di piccolo taglio conservate in un barattolo e nove palette artigianali ricavate da schede per le ricariche telefoniche o pezzi di lattine.

 

To Top