Blitz quotidiano
powered by aruba

Piacenza, coniugi trovati morti. Probabile omicidio suicidio

PIACENZA – Due coniugi sono stati trovati morti nella tarda serata di giovedì 23 giugno nella loro abitazione alla periferia di Piacenza. A chiamare i soccorsi è stato un parente che è entrato in casa preoccupato per non aver avuto più loro notizie durante la giornata. Si tratta di un commerciante di 45 anni, titolare di un’armeria in città, e della moglie 50enne di professione insegnante.

I carabinieri e il 118 li hanno trovati, morti da diverse ore, riversi su due sedie in cucina: lui aveva ancora in mano un revolver con il quale, molto probabilmente, ha prima ucciso la moglie per poi rivolgere l’arma contro se stesso. Sul posto anche il sostituto procuratore di Piacenza Roberto Fontana: le indagini sono ancora in corso ma l’ipotesi più probabile è che si sia trattato di un omicidio-suicidio, anche se le motivazioni di questa tragedia sono ancora sconosciute e al vaglio dei carabinieri. La casa non presentava alcun segno di effrazione o di colluttazione, e pare che i due andassero d’accordo. Nelle prossime ore è prevista l’autopsia.