Blitz quotidiano
powered by aruba

Piacenza, donne rom svuotavano conti correnti anziani soli: arrestate

PIACENZA – Individuavano gli anziani soli. Quelli più vulnerabili e indifesi. Riuscivano a stringere con loro un rapporto, facendo leva sulla solitudine e sul bisogno di una voce “amica”. Oppure si spacciavano per consulenti legali pronti ad aiutare dietro un minimo compenso. E poi, implacabilmente, nel giro di poco tempo gli svuotavano il conto corrente. Protagonista una banda di rom: tutte di bella presenza, tutte relativamente giovani. Certamente giovani per le loro vittime. Una vicenda sconfortante che racconta il Corriere della Sera:

 Con false promesse conquistavano la fiducia delle vittime, che, cadute nella rete della falsa amicizia o dell’amore fittizio, subivano continue richieste di denaro. Altre volte, quando le vittime erano meno collaborative, l’ostacolo veniva aggirato dalle donne spacciandosi per avvocatesse o impiegate di banca desiderose di aiutarli ma sempre dietro compenso. I conti in banca di alcune vittime sono stati prosciugati (dai 20 a 80 mila euro per ognuno). Con gli uomini vittima di senso di colpa e vergogna nel dover nascondere l’accaduto ai parenti.

Ora, per fortuna, le cinque sono state tutte arrestate dalla squadra mobile di Piacenza,