Cronaca Italia

Pietro Bianchi morto: volontario ha infarto mentre spegne un incendio

Pietro Bianchi morto: volontario ha infarto mentre spegne un incendio

Pietro Bianchi morto: volontario ha infarto mentre spegne un incendio

ROMA – Stava spegnendo un incendio a Roccagiovine, piccolo comune sopra a Vicovaro, quando all’improvviso si è accasciato al suolo. Per Pietro Bianchi, volontario della Protezione civile di Mandela, non c’è stato nulla da fare: è morto di infarto proprio mentre aiutava gli altri a sedare uno dei tantissimi roghi che sta flagellando la provincia di Roma.

Fulvio Ventura sul quotidiano Il Messaggero scrive che per oltre un’ora i soccorritori gli hanno praticato il massaggio cardiaco, ma nemmeno il trasporto in ospedale in eliambulanza ha potuto evitare il peggio:

“In soccorso di Pietro Bianchi erano già intervenuti gli altri volontari, tra cui il figlio che prestava servizio insieme al padre, e un medico e un infermiere che si trovavano in paese. Per il volontario è stato tutto inutile. Bianchi, che lascia due figli e la moglie, lavorava per il comune di Mandela come operaio. Da anni, però, si metteva a disposizione del suo paese anche fuori dal servizio per il Municipio ed era tra i volontari più attivi del gruppo. Formato adeguatamente, con i corsi di antincendio della Regione Lazio, aveva anche una vasta esperienza sul campo, dopo aver spento decine e decine di incendi.

Il fuoco era divampato poco dopo mezzogiorno a causa dei botti scuri che chiudevano la festa della Madonna della Neve, una festa tradizionale di Mandela. Proprio per fare servizio antincendio erano presenti due squadre dell’associazione Cantalupo Mandela, a cui apparteneva Pietro Bianchi, e l’Anvvfc di Vicovaro Il rogo era scoppiato sotto il cimitero ed il fronte si era presto allargato interessando alcuni terreni e bruciando sterpaglie varie. I volontari stavano operando, quindi, in punti lontani tra di loro. Quando si era ormai giunti verso la fine dell’intervento, le fiamme erano ormai domate e si stava procedendo con la bonifica degli ultimi focolai isolati, Bianchi si è accasciato al suolo. Immediati i soccorsi, purtroppo vani.

Carmelo Tulumello, direttore regionale della Protezione Civile, ha commentato la triste notizia per i volontari del Lazio:

“Oggi un volontario è morto durante un servizio anti incendio. Una persona che solo per passione e senso dello Stato satva servendo la sua comunità. Sono ormai tre mesi che i volontari combattono una guerra senza precedenti contro il fuoco. La Protezione Civile si inchina e si stringe ai cari che Bianchi ha lasciato”.

To Top