Cronaca Italia

Pietro De Mattia uccise a martellate la moglie. Condanna a 6 anni. “Fu provocato”

Pietro De Mattia uccise a martellate la moglie, Condanna a 6 anni. "Fu provocato"

Pietro De Mattia uccise a martellate la moglie, Condanna a 6 anni. “Fu provocato”

BARI – Condanna light, a sei anni e tre mesi di reclusione, per Pietro De Mattia, il 68enne di Gioia del Colle (Bari) reo confesso dell’omicidio della moglie Antonia Cirasola. Era il 15 febbraio del 2015 quando l’uomo, al culmine di un litigio, chiamò i soccorsi confessando di aver ucciso la moglie a martellate. Il gup di Bari, Rosa Anna De Palo, ha accolto la tesi della difesa, secondo la quale “fu provocato” e gli ha applicato un doppio sconto di pena: per il rito abbreviato e per le attenuanti generiche.

Bisognerà ora attendere 90 giorni per conoscere le motivazioni della sentenza. Stando alle indagini dei carabinieri, l’uomo durante l’ennesima lite con la consorte, le avrebbe lanciato contro una busta, non sapendo che contenesse un martello. L’oggetto pesantissimo ha colpito la donna alla testa, uccidendola.

Già in sede di convalida dell’arresto, all’uomo furono concessi i domiciliari, ai quali è tutt’ora sottoposto. Il pm aveva chiesto una condanna a 14 anni di carcere.

To Top