Cronaca Italia

Pimonte, ragazza di 15 anni abusata da 12 coetanei. Per il sindaco Palummo è “una bambinata…”

Pimonte, ragazza di 15 anni abusata da 12 coetanei. Il sindaco Palummo: "Una bambinata..."

Pimonte, ragazza di 15 anni abusata da 12 coetanei. Il sindaco Palummo: “Una bambinata…”

PIMONTE (NAPOLI) – “Una bambinata che ormai è passata”. Il sindaco di Pimonte, Michele Palummo, definisce così nella puntata de “L’aria che tira” del 3 luglio lo stupro di gruppo (avvenuto un anno fa) su una ragazzina di 15 anni da parte di 12 suoi coetanei tra cui il fidanzato. Parole inquietanti, dicono Celeste Costantino, deputata Sinistra Italiana, e Stefania Fanelli dell’associazione Frida Kahlo La città delle pari opportunità.

Inoltre è di pochi giorni fa la notizia che la 15enne si è trasferita in Germania con la sua famiglia dopo che al gruppo di ragazzi accusati della violenza i giudici hanno concesso la messa in prova nello stesso comune di Pimonte. Insomma tutti e 12 di nuovo in giro, di nuovo alla vista della ragazza. Troppo per lei e la sua famiglia. Impossibile restare.

“Dalla condanna in poi la comunità, anziché stringersi intorno a lei, l’ha stigmatizzata ed esclusa socialmente per un danno che lei ha subito e non perpetrato, come ha avuto modo di constatare il garante per l’infanzia e l’adolescenza della Campania, Cesare Romano”, spiega Celeste Costantino. In tv il sindaco di Pimonte Michele Palummo, da poco rieletto primo cittadino nella tornata elettorale dello scorso mese di giugno, ha minimizzato la violenza derubricandola ad una bravata. CLICCA QUI PER IL VIDEO DELL’INTERVISTA AL SINDACO.

 

To Top