Blitz quotidiano
powered by aruba

Pineto (Teramo): bambina sfugge alla mamma e annega in mare

PINETO (TERAMO) – Una intera spiaggia in ansia, minuti drammatici di speranza, purtroppo vanificata nonostante gli sforzi dei soccorritori: una bambina di sei anni, che si trovava in spiaggia con la madre, è annegata sull’arenile della Torre del Cerrano, a Pineto. Secondo una prima ricostruzione, sembra che la piccola sia sfuggita al controllo della mamma, che ha cominciato a cercarla sulla spiaggia.

Sarebbe stato un bagnante ad accorgersi che la piccola era in acqua: il suo corpo galleggiava in mare a poca distanza dalla battigia. Sono stati attimi drammatici, perché la piccola era in arresto cardiaco. I soccorsi sono stati tempestivi, portati da mani esperte: il personale del 118 è arrivato immediatamente sia da Silvi (Teramo), con la Croce Rossa, che da Atri (Teramo) con l’ambulanza medicalizzata, e ha cominciato la rianimazione cardiopolmonare, mentre l’eliambulanza inviata dalla sala operativa dell’emergenza del Mazzini era in attesa di poter trasferire la bambina all’ospedale di Pescara. Ma è stato tutto inutile, la piccola ha cessato di vivere lì, sull’arenile. In base ai primi accertamenti della Guardia Costiera la piccola si sarebbe allontanata dall’ombrellone di uno stabilimento balneare dove si trovava in vacanza.


TAG: