Cronaca Italia

Pomezia, nube tossica: nelle scuole di Roma vietato cibo che arriva dalla zona del rogo

Pomezia, nube tossica: nelle scuole di Roma vietato cibo che arriva dalla zona del rogo

Pomezia, nube tossica: nelle scuole di Roma vietato cibo che arriva dalla zona del rogo

ROMA – Pomezia, nube tossica: nelle scuole di Roma vietato cibo che arriva dalla zona del rogo. Il “divieto immediato di approvvigionamento delle derrate alimentari provenienti da un raggio di 50 km dal luogo dell’evento fino a nuova disposizione” è stato inviato dal Campidoglio a una serie di aziende di ristorazione della zona di Pomezia. La comunicazione urgente del Dipartimento Scuola arriva a 4 giorni dall’incendio nello stabilimento della Eco-X sulla Pontina. Significa che il bando per i cibi provenienti dalla zona incriminata vale anche per le scuole di Roma.

L’ordinanza del sindaco di Pomezia Fabio Fucci dispone, tra l’altro, “come da indicazioni della ASL, il divieto nel raggio di Km. 5 dal luogo dell’evento della raccolta, della vendita e del consumo di prodotti ortofrutticoli coltivati; del pascolo degli animali; dell’utilizzo di foraggi per alimentazione animale provenienti dall’area interessata ed eventualmente esposti alla ricaduta da combustione; di provvedere al mantenimento degli animali da cortile al chiuso, evitando il razzolamento”.

Sempre da indicazione Asl “i prodotti ortofrutticoli derivanti dalla coltivazione nei terreni posti al di fuori della predetta area ma in zone immediatamente prospicienti, dovranno essere sottoposti prima della consumazione ad accurato lavaggio in acqua corrente e potabile. In tutti gli edifici di comune uso personale, familiare o di lavoro, ricadenti in un raggio di 100 mt. rimane l’allontanamento dei residenti fino a nuova comunicazione.

To Top