Blitz quotidiano
powered by aruba

Pomezia, versa 10 litri di benzina sulla ex moglie. Arrestato

POMEZIA – Si è presentato davanti all‘ufficio in cui lavora la ex moglie, l’ha convinta ad uscire fuori per un incontro e, quando lei le ha detto che la loro storia era proprio finita, le ha rovesciato addosso una tanica da 10 litri di benzina. Solo la prontezza della donna, che aveva già allertato i carabinieri, temendo il peggio, ha evitato che lui riuscisse a darle fuoco. 

E’ accaduto a Pomezia, in via Varrone. Mercoledì 21 settembre l’uomo, 47 anni, ha chiesto un incontro alla moglie, da cui si è separato da tre mesi. Voleva parlare con lei della loro situazione, cercare di ricucire le cose.

Ma quando la donna, durante il loro colloquio, gli ha detto chiaramente di non volerne più sapere nulla di lui, ha preso la tanica di benzina che aveva portato con sé e nascosto dietro ad una siepe e le ha rovesciato addosso il contenuto, minacciandola di darle fuoco.

Per fortuna la donna aveva allertato i carabinieri prima dell’incontro. Quando l’ex marito ha visto arrivare i militari ha tentato di nascondere la tanica, ma è stato subito ammanettato e portato via. L’uomo è adesso in carcere a Velletri con l’accusa di tentato omicidio. La donna, anche se fortemente scossa e sotto choc, non ha riportato lesioni.