Cronaca Italia

Pontelangorino (Ferrara). Salvatore Vincelli e la moglie Nunzia Di Gianni massacrati e uccisi in casa

FERRARA – Massacrati e uccisi nella loro casa di Pontelangorino, nella provincia di Ferrara. A trovare i corpi di marito e moglie è stato il figlio di 16 anni. Il padre, Salvatore Vincelli, era riverso in garage con un sacchetto di plastica sulla testa. La madre, Nunzia Di Gianni, era invece in cucina, anche lei morta soffocata. Da subito è apparso chiaro agli investigatori che quello che avevano davanti era un caso di duplice omicidio. Le vittime, rispettivamente di 59 e 45 anni, erano ristoratori noti in città e il delitto ha sconvolto la comunità.

Dai primi accertamenti, sui corpi risultano segni di aggressione e si indaga per duplice omicidio. I loro corpi, secondo quanto si apprende, sono stati trovati in due punti diversi: lui in garage e lei in cucina, con sacchetti di plastica in testa. Le vittime sono i titolari del ristorante La Greppia di San Giuseppe di Comacchio.

La coppia ha due figli, un ragazzo di 16 anni, che ha ritrovato i corpi dei genitori, e un altro più grande che vive e studia a Torino. Nella casa, che si trova in località Pontemaodino, sono al lavoro i carabinieri della Scientifica e i rilievi sono coordinati dal pm di turno, Giuseppe Tittaferrante. Al momento sono aperte tutte le ipotesi, con la certezza che si tratterebbe di un duplice omicidio – e non di un omicidio-suicidio, ipotesi avanzata nei primi momenti e prima del sopralluogo – viste soprattutto le lesioni che i due avrebbero alla testa.

(Foto Ansa)

To Top