Blitz quotidiano
powered by aruba

Pordenone: colpo nella sala scommesse, 4 moldavi denunciati

PORDENONE – Mentre uno chiacchiera con l’impiegata, il complice neutralizza le telecamere di sorveglianza: ecco come alcuni moldavi hanno messo a punto un furto da 5mila euro in un centro scommesse a Sacile, in provincia di Pordenone. Un colpo “facile” che forse non è isolato, come scrive Il Messaggero Veneto:

Quattro cittadini moldavi, tutti pregiudicati, sono stati individuati e denunciati dai carabinieri della Compagnia di Sacile come i responsabili di un furto da oltre 5.000 euro messo a segno il 10 luglio 2014 nel centro scommesse Better di Sacile. Dagli accertamenti dei militari è emerso che la banda aveva effettuato un sopralluogo nel centro scommesse durante l’orario di apertura; mentre uno di loro teneva occupata l’impiegata, un altro aveva neutralizzato con del nastro adesivo i sensori volumetrici del sistema di allarme, e un terzo all’esterno restava a bordo di un’auto.

I quattro moldavi, H.I. 30 anni, abitante a Conegliano (Treviso), B.D. (25) di Breda di Piave (Treviso), C.M. (30) di Collecchio (Parma) e T.S. (26) di Faenza (Parma) sono indagati per concorso in furto aggravato, con la notifica dell’atto di conclusione delle indagini. Non si esclude che siano autori di altri furti perpetrati con le medesime modalità in provincia di Pordenone e Treviso, zone da loro molto frequentate. L’indagine è stata coordinata dal sostituto procuratore di Pordenone, Maria Grazia Zaina.


TAG: