Blitz quotidiano
powered by aruba

Pordenone, nozze di lusso e sparivano. Famiglia rom indagata

PORDENONE – Matrimoni da mille e una notte, con buffet e banchetto nuziale innaffiato con vini di classe. Così una numerosa famiglia di etnia rom, residente tra Friuli e Veneto, avrebbe raggirato decine di ristoratori a Pordenone. Si presentavano con l’immensa carovana di familiari, consumavano lauti pranzi di nozze, di compleanno o semplicemente di festa. Salvo poi non tornare più per saldare il conto, il più delle volte salatissimo visti i 200 invitati.

Ne parla il Gazzettino:

Un matrimonio tutto compreso, dal buffet all’aperto fino al cenone con tanto di vino di classe. Oppure il catering per un compleanno, ma anche un «normale» pranzo per duecento persone. Mangiare, bere, passare una serata da mille e una notte salvo poi non farsi più vivi al momento di saldare il conto – spesso salatissimo – presentato regolarmente dal malcapitato ristoratore.

Non è una moda, ma una tentata (e spesso riuscita) truffa che sta dilagando in tutta la provincia di Pordenone, ma che contagia anche alcuni paesi della Marca trevigiana. E nella maggior parte dei casi i protagonisti del raggiro sono componenti di una numerosa – e ramificata – famiglia di etnia rom residente tra Friuli e Veneto.