Blitz quotidiano
powered by aruba

Porto d’Ascoli. Non conoscono il Vangelo: picchiati due bengalesi

ASCOLI – Due venditori di rose bengalesi sono stati brutalmente picchiati sul lungomare di Porto d’Ascoli perché non conoscevano il Vangelo. L’aggressione è avvenuta nella giornata di domenica 3 luglio da parte di alcuni giovani italiani che hanno avvicinato i due ambulanti e gli hanno chiesto se conoscevano il vangelo. Alla risposta negativa dei due venditori, il gruppo si è scatenato: prima li ha spintonati, poi li ha presi a calci e pugni lasciandoli in terra.

Il Corriere Adriatico scrive che i due bengalesi sono stati picchiati davanti ad un gruppo di persone e nonostante l’allarme alle forze dell’ordine, gli aggressori sono riusciti a fuggire:

“I due, che erano in giro per gli chalet della Riviera per vendere delle rose, sarebbero stati avvicinati da un gruppo di giovanissimi. Il gruppo avrebbe iniziato a schernirli, quindi dallo scherzo si sarebbe passato a qualcosa di più pesante tanto che alcuni ragazzi del gruppo avrebbero iniziato a chiedere ai due bengalesi se conoscevano il Vangelo.  Prima hanno iniziato a spintonarli e a prenderli a calci, poi l’aggressione. Una vicenda durata pochissimi minuti ma andata in scena di fronte agli occhi di decine di persone. Qualcuno avrebbe anche chiamato le forze dell’ordine ma i protagonisti dell’aggressione sarebbero stati lesti a sparire facendo perdere le tracce. Stesso discorso per i due malcapitati venditori di rose che una volta rialzati da terra si sono allontanati velocemente dal lungomare”.


PER SAPERNE DI PIU'