Blitz quotidiano
powered by aruba

PostePay, l’ultima truffa è via sms: non abboccate

ROMA – Non solo mail, ora la truffa arriva anche via sms. A fare da esca, non è la prima volta, è la Poste Pay, la prepagata di Poste Italiane che molti utenti usano per gli acquisti nel selvaggio mondo di Internet. In molti hanno imparato ormai a non abboccare alle e-mail civetta che agganciavano i malcapitati con un falso avviso di blocco e così gli soffiavano tutti i dati e le password. Ora però gli hacker si sono fatti più scaltri e attaccano via sms, dove oltretutto è impossibile riconoscere l’autenticità del mittente da un logo o una firma.

A mettere in guardia gli italiani è la Polizia Postale tramite il suo account Facebook Una vita da social. Questo il steso del messaggio fraudolento che potreste vedervi recapitare:

“Notifica PostePay. Accesso errato ai Suoi servizi online. Esegui subito la verifica dei tuoi dati sul nostro sito: http//www.posteide.bid“.

Non cliccate assolutamente: il link al sito, ovviamente, è una civetta. Collegandovi e immettendo i vostri dati gli hacker avranno accesso, oltre che all’identità, anche alle vostre carte di credito e ai bancomat.