Cronaca Italia

Potenza Picena, sfollata del terremoto muore travolta da un treno

Potenza Picena, sfollata del terremoto muore travolta da un treno

Potenza Picena, sfollata del terremoto muore travolta da un treno (Foto Ansa)

POTENZA PICENA (MACERATA) – E’ forse una vittima indiretta del terremoto la donna di 76 anni travolta e uccisa da un treno martedì sera a Porto Potenza Picena, all’altezza dell’Istituto Santo Stefano, dove era stata trasferita insieme a tutti gli altri ospiti della casa di riposo di Monte San Giusto (Macerata), che era stata dichiarata inagibile a causa del sisma che ha sconvolto il Centro Italia a fine ottobre. 

L’anziana, in buona salute ed autosufficiente, era uscita per una passeggiata: fra le ipotesi, quella che abbia perso l’orientamento e sia finita per errore lungo la strada ferrata, ma non si possono escludere neppure un vuoto di memoria, o un gesto volontario. Non vedendola rientrare per cena, i responsabili del Santo Stefano di Porto Piacenza hanno dato l’allarme ai carabinieri. Dopo un’ora di ricerche, il ritrovamento del corpo dell’anziana lungo i binari.

Sono ben 26mila gli sfollati del terremoto nelle Marche: alcuni sono assistiti sul territorio (14.109), altri hanno trovato una sistemazione autonoma (5.247), e 6.899 in albergo. Sono 123 i Comuni coinvolti, 144 le scuole dichiarate inagibili, 805 le attività produttive che non possono essere portate avanti.

 

 

 

 

To Top