Cronaca Italia

Pozzuoli: dà fuoco a compagna incinta. Bimba fatta nascere

Una immagine di Paolo Pietropaolo, l'uomo che ha dato fuoco alla compagna incinta a Pozzuoli (Napoli), 01 febbraio 2016. La donna ha ustioni sul 40 per cento del corpo, la prognosi per lei è riservata. Carla era all'ottavo mese di gravidanza: i medici del Cardarelli hanno deciso di farla partorire, ed ha dato alla luce una bambina che sta bene. ANSA/FACEBOOK PAOLO PIETROPAOLO +++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++

Una immagine di Paolo Pietropaolo, l’uomo che ha dato fuoco alla compagna incinta a Pozzuoli (Napoli)

POZZUOLI – Pozzuoli: litiga con compagna incinta, le dà fuoco e scappa.  E i medici fanno nascere la bimba. Al culmine di una lite l’uomo ha dato fuoco, con dell’alcol, alla propria compagna incinta e poi è scappato: è successo a Pozzuoli (Napoli). La donna di 38 anni è stata soccorsa e trasportata dal 118 nel reparto grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli. I medici hanno deciso di far partorire la donna: il neonato, una femminuccia  sebbene prematuro, sta bene. E’ nata con il cesareo a 34 settimane di gestazione, e verrà chiamata Giulia Pia La mamma invece è ricoverata in prognosi riservata. L’uomo è stato arrestato a Formia (Latina) dove ha avuto un incidente stradale: ai carabinieri ha confessato l’accaduto.

L’uomo che ha dato fuoco alla compagna incinta stamattina a Pozzuoli si chiama Paolo Pietropaolo, di 40 anni, ed è già noto alle forze dell’ordine per reati di droga. Per lui è scattato il fermo per tentato omicidio.

2x1000 PD

L’episodio si è verificato davanti all’abitazione dei due che si trova in un parco residenziale, in via Vecchia delle Vigne, al civico 68. Dopo aver dato fuoco alla compagna l’uomo è salito a bordo dell’auto di famiglia ed è fuggito mentre le fiamme divampavano sul corpo della donna incinta. A soccorrerla è stato un vicino di casa che ha spento le fiamme poi il soccorritore ha chiamato il 118.

Soccorsa da un passante, la vittima, che ha ustioni sul 45 per cento del corpo, era stata in un primo momento ricoverata all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli dove i medici sono riusciti a farla partorire. La bambina, nata prematura alla 35esima settimana, è in buone condizioni. Al momento è ricoverata in terapia intensiva.

Irene De Arcangelis per Repubblica scrive:

Intanto il compagno della donna, di 40 anni, che subito dopo l’aggressione era fuggito in auto, ha avuto un incidente stradale a Formia. Quando sono intervenuti i carabinieri lui ha raccontato cosa aveva fatto a Pozzuoli ed è stato arrestato per tentato omicidio.

To Top