Blitz quotidiano
powered by aruba

Pozzuoli: per il video della ragazza primi denunciati

NAPOLI – Ci sono i primi denunciati per il caso del video intimo con protagonista una ragazzina di Pozzuoli finito sul web. La polizia ha trasmesso una prima informativa alla Procura di Napoli sul caso della giovane, che in questi giorni non sta andando a scuola dopo la diffusione in chat di un suo video . L’informativa del commissariato di Pozzuoli sarà trasmessa alla sezione della Procura, coordinata dall’aggiunto Fausto Zuccarelli, che si occupa di reati informatici. Vi sarebbero alcune persone denunciate dalla polizia per violazione della privacy e diffamazione. Ancora nessuna iscrizione nel registro degli indagati.

A quanto si è appreso, il fascicolo non è stato ancora assegnato e per questo non si proceduto a un primo vaglio della magistratura per le eventuali iscrizioni nel registro degli indagati. Non si conoscono i nomi delle persone denunciate dal commissariato per le ipotesi di reato di violazione della privacy e diffamazione, formulate in seguito all’esposto presentato dai familiari della ragazza. La sezione coordinata dall’aggiunto Zuccarelli si sta occupando anche del caso di Tiziana Cantone, la 31enne che si suicidò a Mugnano (Napoli) per la diffusione in rete di video : i magistrati della procura partenopea procedono per gli stessi reati – violazione della privacy e diffamazione – mentre gli inquirenti della procura Napoli Nord indagano per istigazione al suicidio.