Cronaca Italia

Sulmona, muore a 19 anni stroncato da un infarto

 

Sulmona, Antonio Di Pillo muore a 19 anni stroncato da un infarto

Sulmona, Antonio Di Pillo muore a 19 anni stroncato da un infarto (Nella foto Facebook, Antonio Di Pillo)

SULMONA (L’AQUILA) – Morire nella propria cameretta a 19 anni, un sabato pomeriggio di fine maggio, dopo aver pranzato con i genitori. Antonio Di Pillo sabato 27 maggio è salito al piano superiore della villetta di Pratola Peligna, paesino vicino a Sulmona (L’Aquila) dopo aver mangiato insieme a sua madre e suo padre. Ha acceso la musica, ha caricato alcuni video su Facebook e poi ha avuto un malore. Un malore che gli è costato la vita.

Antonio è morto senza che i genitori riuscissero nemmeno a soccorrerlo. Sono stati loro a scoprirne il corpo, nel pomeriggio, quando hanno sentito delle grida provenire dalla stanza del figlio. MA quando hanno aperto la porta era ormai troppo tardi: hanno trovato il suo corpo sul letto, senza più vita.

Ad uccidere Antonio, che era un giovane sano, iscritto all‘Itis di Pratola Peligna, sembra sia stato un infarto fulminante. Accanto al letto il ragazzo aveva messo un catino, forse perché la morte era stata preannunciata da un malore.

Il racconto di quei momenti arriva dal Gazzettino, che scrive:

La cronaca di una morte improvvisa e inattesa è iniziata subito dopo pranzo: il ragazzo aveva mangiato con i genitori e subito dopo era salito nella sua stanza. Musica a tutto volume e qualche video virale postato su Facebook, poi, improvvisamente, le grida dalla stanza, forse una richiesta di aiuto, la reazione ad un dolore lancinante. I genitori ed un vicino si precipitano in camera da letto, ma Antonio era già morto. Probabilmente, come ipotizzano i medici, un infarto fulminante.

To Top