Blitz quotidiano
powered by aruba

Prete fa inversione su Statale, finisce sotto un tir: morto

LORETO – Ha provato a fare inversione di marcia sulla Statale e un tir lo ha travolto. E’ morto così don Enrico Liberatore, un sacerdote di 72 anni originario di Casalbordino, in provincia di Chieti. L’incidente mortale è avvenuto poco prima delle 8 di venerdì mattina lungo la Ss 16 a Villa Musone di Loreto, nelle Marche, dove il prelato si era recato per un breve soggiorno.

Dopo essersi immesso sulla statale da uno svincolo con la sua Fiat Punto il sacerdote ha improvvisamente tentato un’inversione di marcia andandosi a schiantare contro un autoarticolato carico di letame. La macchina è finita contro il guard rail e il corpo del prete, unico occupante del mezzo, è sbalzato fuori dall’abitacolo finendo sulla collinetta sul lato della carreggiata opposta

Inutili i soccorsi del 118 e della polizia stradale. A riconoscere il corpo è stato il fratello del prete, anche lui sacerdote, giunto dall’Abruzzo. Alla guida del tir c’era un camionista abruzzese di 34 anni, rimasto illeso.