Blitz quotidiano
powered by aruba

Prostituzione: Prato come Amsterdam? Presto un quartiere dell’eros

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

PRATO – L’assessore alla Sicurezza del Comune di Prato Aldo Milone propone di creare un ”eros center” per confinare il fenomeno della prostituzione in una sola area della città. L’idea era stata avanzata nel corso di un incontro con i cittadini del quartiere Chiesanuova venerdì sera.

”Se la prostituzione continua a non essere un reato – ha dichiarato l’assessore confermando la sua proposta – bisogna smetterla con l’ipocrisia e regolamentarla per non creare danni a cittadini e famiglie”. ”Le aree ideali – spiega Milone – sono proprio quelle dei macrolotti industriali 1 e 2, zone che di notte divengono evidentemente deserte”.

Nell’area le prostitute potrebbero contrattare le prestazioni con i clienti, sia lungo la strada, sia in abitazioni private. Si eviterebbero così le proteste dei cittadini che lamentano in diversi quartieri della città la presenza crescente di prostitute e clienti.

”Gli eros center – ha spiegato l’assessore alla Nazione – faciliterebbero sia i controlli sanitari che quelli legati alla sicurezza da parte delle forze di polizia e costringerebbero le prostitute a pagare i contributi. In più, chi non risulta in regola sarebbe soggetto a multe salate”.