Blitz quotidiano
powered by aruba

Raffaele Sollecito a Mediaset: “Mi servono 1,3 milioni di €”

ROMA – Gli servono soldi. Tanti soldi. E non si vergogna a dirlo. Raffaele Sollecito la collaborazione con Mediaset. Commenterà episodi di cronaca almeno una volta a settimana per TgCom. Pagato per fare di fatto il criminologo, lui che criminologo non è, ovviamente. Come ha scritto su BlitzQuotidiano Alessandro Camilli, “è come ingaggiare come esperto di viabilità uno che è stato investito da un automobile”

“E’ soltanto una collaborazione e il mio obiettivo è quello di evitare che si calpestino i diritti umani e civili di una persona per otto anni”, spiega Sollecito mescolando come è ovvio personale e professionale.

Diritti umani e civili a parte il motivo per cui Sollecito ha accettato quei soldi è molto più lineare: i soldi. Mediaset lo paga e lui ammette candidamente di avere bisogno di un milione e trecentomila euro. Tutto assolutamente legittimo.

Il processo sul delitto di Perugia, quello che ha visto Sollecito imputato e poi assolto, è durato oltre 8 anni. Accusato di omicidio Sollecito  ha trascorso oltre 1100 giorni in carcere e ora che è stato assolto da ogni accusa, si appresta a diventare commentatore televisivo in un programma di TgCom24 su casi di cronaca nera: «Ho maturato sulla mia pelle esperienza giuridica e mediatica in questo campo. Vorrei che non si ripetessero casi come i miei».