Cronaca Italia

Raimondo Grilletto uccide il vicino Ioel Bebereche. Poi lava il coltello

Raimondo Grilletto uccide il vicino Ioel Bebereche. Poi lava il coltello

Raimondo Grilletto uccide il vicino Ioel Bebereche. Poi lava il coltello

ROMA – Ha litigato con un vicino di casa. Lo ha accoltellato al cuore sul pianerottolo. Poi ha estratto la lama, è rientrato in casa e ha cercato di lavarla con del sapone per cancellare le tracce. Nel frattempo l’altro, agonizzante, è morto là sul pianerottolo.

E’ quanto sarebbe accaduto nella serata di lunedì 18 maggio in un palazzo di via Padre Damiano De Veuster alla periferia di Roma dove Raimondo Grilletto, un sessantenne italiano già arrestato per omicidio nel 2001, avrebbe ucciso un vicino di casa, Ionel Bebereche, un romeno di 48 anni. Quando la polizia è entrata nell’abitazione del sessantenne ha trovato tracce di detergente miste al sangue. Gli investigatori hanno sequestrato più coltelli.

Gli agenti del commissariato Casilino hanno raccolto diverse testimonianze di altri residenti. A quanto ricostruito, tra i due c’erano vecchi dissapori e frequenti discussioni per motivi di vicinato. Ieri sera l’ennesima lite sfociata nell’omicidio. Ancora da accertare la causa scatenante, probabilmente i gatti dell’uomo arrestato. A trovare il romeno agonizzante sul pianerottolo è stata la moglie che avrebbe visto anche Grilletto scappare.

To Top