Blitz quotidiano
powered by aruba

Raphael Schumacher in coma: impiccagione tentato suicidio?

Giallo su Raphael Schumacher, attore in coma dopo l'impiccagione in scena al teatro Lux di Pisa durante lo spettacolo Miraggi. Tentato suicidio o incidente?

PISA – E’ ancora mistero la storia di Raphael Schumacher, l’attore rimasto impiccato durante uno spettacolo teatrale e per questo finito in coma. Il ragazzo di 27 anni, neodiplomato all’accademia civica di arte drammatica Nico Pepe di Udine, lotta tra la vita e la morte dalla notte scorsa all’ospedale di Pisa dopo essere rimasto strangolato durante una rappresentazione teatrale al teatro Lux di Pisa. Quasi ucciso dalla corda che aveva legato all’albero del cortile dello spazio culturale per rappresentare un’impiccagione.

Raphael Schumacher, originario della provincia di Varese e residente a Brunate (Como), è ricoverato in coma. Le sue condizioni sono gravissime. Sull’episodio indaga la squadra mobile di Pisa, coordinata dal sostituto procuratore Giancarlo Dominjanni: dopo ore di accertamenti e interrogatori (a spettatori e attori presenti) quanto accaduto sembra profilarsi come un tragico incidente in scena. Ma nel corso della giornata gli investigatori hanno preso in esame anche l’ipotesi di un tentativo di suicidio. Ipotesi che la madre del giovane attore, arrivata a Pisa, respinge: “Mio figlio era sereno e dunque escludo che abbia tentato di uccidersi mentre era in scena”.

E’ stata una spettatrice, neolaureata in medicina, poco dopo mezzanotte e mezzo, ad accorgersi che qualcosa non andava in quel quadro ‘frontale’ tra attore e spettatore. L’attore aveva la testa reclinata e il volto coperto da una maschera, ma il corpo che tremava appeso alla corda ha insospettito la giovane che ha dato l’allarme immediatamente. Schumacher era ancora vivo ma in stato di anossia e di incoscienza. Immediati i soccorsi del 118 e il trasferimento in ospedale. L’attore non si è più svegliato dal coma. La polizia è arrivata subito dopo, ha posto sotto sequestro il teatro dove nel pomeriggio ha effettuato un sopralluogo anche il pm che uscendo ha detto: “Le ipotesi sono ancora tutte aperte e non vi sono elementi per propendere per l’una o l’altra”.

Choccati i responsabili dell’associazione The Thing, che ha in gestione il piccolo teatro ricavato nel complesso della chiesa di Santa Caterina, nel centro storico pisano: “Siamo sconvolti. Non abbiamo parole per commentare – ha spiegato Andrea Vescio – perché abbiamo solo visto un ragazzo di 27 anni a terra, in stato di incoscienza. Stava eseguendo una scena frontale nella quale si raffigurava un’impiccagione, con un unico spettatore presente, la studentessa neolaureata che dopo qualche minuto si è accorta che era accaduto qualcosa di grave e ha dato l’allarme”. La serata-evento di ieri sera, al Lux, intitolata ‘Miraggi’, prevedeva una serie di rappresentazioni simultanee, senza un canovaccio precostituito dove gli interpreti potevano esibirsi liberamente.

Su Facebook lo spettacolo viene descritto non come qualcosa da guardare, ma “da vivere, il Teatro Lux sarà un contenitore di storie, fantasmi, risate, paure, cibo e liquori”. Schumacher presentava un’impiccagione con una corda legata ad un albero nel cortile del centro culturale in un ‘quadro’ cosiddetto frontale, ovvero dove ogni singolo spettatore assisteva alla sua rappresentazione attraversando in solitario, come in un viaggio ideale, i sei allestimenti previsti nella serata. In teatro erano presenti alcune decine di persone tra attori, addetti ai lavori e pubblico. Prima dell’allarme quel ‘quadro’ era stato visto da un altro spettatore, ma tutto era parso regolare, poi è arrivata la giovane dottoressa.


TAG: ,