Blitz quotidiano
powered by aruba

Rapina in villa ad Arezzo: colf legata, cassaforte svuotata

CAPOLONA (AREZZO) – Rapina in villa ad Arezzo: colf legata, cassaforte svuotata. Ammonta a un valore di circa 20.000 euro il bottino di una rapina messa a segno ieri in pieno giorno nella villa di un industriale della provincia di Arezzo. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri un commando costituito da almeno tre banditi sarebbe entrato nel casolare situato a Pieve San Giovanni, nel comune di Capolona, mentre i proprietari erano assenti. Dopo aver legato e imbavagliato la colf, una donna originaria dell’Est Europa da tempo al servizio della famiglia, hanno ripulito la cassaforte portando via gioielli, diamanti e denaro.

I malviventi non hanno fatto in tempo tuttavia a svuotare le altre due cassaforti per l’arrivo del figlio del proprietario intorno alle 12, che li ha messi in fuga. Sul posto sono arrivate pattuglie dei carabinieri che hanno effettuato i rilievi.

La colf, liberata dal figlio del proprietario, è stata sentita dai carabinieri che stanno cercando di capire dal suo racconto cosa sia realmente accaduto. I padroni di casa sono in vacanza in Thailandia. Non è escluso che un basista della zona abbia fornito indicazioni ai banditi per mettere a segno il colpo. E’ la terza rapina in villa nel giro di un mese nell’Aretino.