Blitz quotidiano
powered by aruba

Rapporto nel confessionale della chiesa: coppia prosciolta per prescrizione

CESENA – Avevano avuto un rapporto in chiesa. Sono stati prosciolti per prescrizione del reato i due peccatori del confessionale del Duomo di Cesena. Il ragazzo e la ragazza accusati di atti osceni in luogo pubblico perché “rinvenuti a consumare un atto all’interno di un confessionale della chiesa”. Il loro difensore, l’avvocato Alessandro Sintucci ha comunicato la notizia ai due imputati che si sono dichiarati molto soddisfatti per il proscioglimento.

In primo grado erano stati condannati a tre mesi di carcere, con sospensione della pena, ma il loro difensore era subito ricorso in appello. Secondo il difensore infatti la funzione non era stata impedita né turbata, in più il confessionale non era un luogo pubblico. Tra i testi venne chiamato anche don Adamo Carloni che avrebbe riferito che quando le ultime panche del Duomo avevano iniziato a rumoreggiare, la funzione era già finita.

Come ricorda Il Resto Del Carlino:

Sono passati otto anni, ma i fatti sono di quelli che non si dimenticano. E’ domenica mattina, il primo giugno del 2008, ore 7 in punto. Cesena comincia a svegliarsi, molti anziani entrano in Duomo per assistere alla messa domenicale. In chiesa quel giorno ci sono anche due giovani, reduci da una festa degli universitari. Non attenti alle parole del parroco, ma ci sono. Nascosti dietro le tende di un confessionale.

«Sarà mica vero che dal confessionale vicino alla sacrestia giungono dei gemiti?» si domandano increduli i fedeli che occupano le panche vicino al confessionale. Lì dentro si erano appartati due bolognesi, entrambi domiciliati a Cesena. Lei in ginocchio, lui completamente . Per fermarli serve l’intervento dei carabinieri, allertati dalla chiamata di uno dei fedeli. Il sacerdote intanto continuava a celebrare la messa senza accorgersi di nulla.

 


TAG: