Blitz quotidiano
powered by aruba

Ravenna, cadavere in decomposizione sulla spiaggia

RAVENNA – Un cadavere in stato di decomposizione, presumibilmente di un uomo, è stato trovato attorno a mezzogiorno sul litorale nord di Ravenna, in località Bellocchio poco dopo il poligono militare di Foce Reno, al confine con la provincia di Ferrara. Lo ha notato un passante che poi ha dato l’allarme.

Sono intervenuti Carabinieri e Capitaneria di porto. Per recuperare il corpo, che indossava solo pantaloni e scarponcini, è stato necessario anche l’intervento dei Vigili del Fuoco con un gommone, perché lì la costa è di difficile accesso via terra.

Impossibile anche per il medico legale che ha compiuto la prima ispezione formulare ipotesi: a causa del prolungato contatto con l’acqua marina, il corpo ha raggiunto un livello di saponificazione tale che per dedurre che si trattasse di un uomo, in prima battuta ci si è dovuti basare su altezza e numero di scarpe. Dopo gli accertamenti sul posto, il cadavere è stato trasportato all’obitorio di Ravenna a disposizione del magistrato di turno.

Il luogo è lo stesso in cui fu ritrovato, circa un anno fa, il corpo ormai senza vita di Cristiano Fini, ribaltatosi con la canoa a Sant’Alberto per aiutare il gestore di un traghetto in panne che collega la frazione con le Valli di Comacchio.