Blitz quotidiano
powered by aruba

Ravenna, incidente mortale al casello autostradale

RAVENNA – Una frenata lunga circa 150 metri, poi lo schianto. Nuova tragedia al casello autostradale di Ravenna, dove il 15 agosto scorso persero la vita Andrea Giunta e il figlio Michele. Il dramma questa mattina, 17 marzo, intorno alle 12. Nell’urto, che non ha visto coinvolti altri mezzi, ha perso la vita un 41enne, mentre altre tre persone sono rimaste gravemente ferite: non sono in pericolo di vita.

La dinamica è al vaglio agli agenti della Polizia Stradale di Lugo, che hanno proceduto ai rilievi. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, i quattro, a bordo di una Toyota Avensis, stavano uscendo dall’autostrada quando improvvisamente l’automobilista ha perso il controllo della vettura. Nonostante una frenata di circa 150 metri, l’auto è finita contro l’ingresso del casello riservato agli utenti col Telepass, per poi ribaltarsi.

Immediatamente sono apparse gravissime le condizioni del 41enne, che si trovava sul sedile posteriore. Estratto dall’abitacolo, i sanitari del 118 (che hanno operato con due ambulanze e l’elimedica) hanno tentato una disperata rianimazione. Ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare. Gli altri tre feriti, un 70enne, una 33enne ed una 65enne, sono stati trasportati all’ospedale di Lugo con “codice 1″. Sul posto per la messa in sicurezza dell’auto i Vigili del Fuoco del distaccamento di Lugo. Il casello è rimasto aperto, salvo gli sportelli limitrofi all’incidente.