Cronaca Italia

Recale (Caserta), ragazza di 14 anni travolta da un treno

Recale (Caserta), ragazza di 14 anni travolta da un treno: forse ascoltava musica con le cuffiette

Recale (Caserta), ragazza di 14 anni travolta da un treno: forse ascoltava musica con le cuffiette

CASERTA – Una ragazza di 14 anni di Recale, in provincia di Caserta, è morta investita da un treno regionale sui binari della tratta Napoli-Caserta all’altezza della stazione ferroviaria di piazza Marianna Gadola. Federica Russo era su un muretto a chiacchierare con un amico proprio nei pressi dei binari e al passaggio del treno è rimasta agganciata con le gambe, venendo travolta. Smentita una prima ricostruzione in cui si parlava di cuffiette, nessuno dei due ragazzi stava ascoltando musica al momento dell’incidente

Il Corriere del Mezzogiorno scrive che lunedì pomeriggio, 10 luglio, Federica si trovava insieme ad un amico a pochi passi dai binari. Erano entrambi seduti su un muretto quando il treno è passato. L’amico, però, l’ha sentito arrivare e si è spostato:

” All’arrivo del treno, proveniente da Napoli, la ragazzina è stata agganciata alle gambe, mentre il ragazzo è riuscito a tirarle via. La giovane è stata trascinata per diversi metri dal convoglio ferrato. Nessun dei due ragazzi aveva cuffiette alle orecchie per ascoltare musica. Dalle testimonianze raccolte, sembra che il gruppo di amici della 14enne fosse solito frequentare la stazione ferroviaria.

«Un incidente tragico – conferma il procuratore Maria Antonietta Troncone – stiamo pensando come procura di organizzare un incontro nelle scuole per insegnare ai giovani i pericoli e la prevenzione». Federica Russo, questo il nome della ragazza, frequentava il terzo anno del Liceo Manzoni di Caserta con una grande passione per la danza.

«Un giorno ci rincontreremo ancora chissà dove – scrive una delle compagne di classe sulla bacheca Facebook di Federica – saremo stati grandi, attraversando gli anni. Oppure ci rincontreremo mano nella mano, la testa tra le nuvole, la terra sotto i piedi. Mi manchi non lo vedi? La mia compagna di debito in matematica»”.

San raffaele
To Top