Blitz quotidiano
powered by aruba

Reggio Calabria: botte ai bimbi delle elementari, 2 maestre ai domiciliari

REGGIO CALABRIA – Le umiliazioni, le botte, persino le prese in giro. Tutto in una scuola elementare di Reggio Calabria. Con maestre che dovrebbero essere delle educatrici e che invece si trasformano in aguzzine. Le maestre,  R. G. di 61 anni e D.G. di 37, sono entrambe finite ai domiciliari. E’ bastata una indagine lampo della Guardia di Finanza partita dalla denuncia di una mamma che aveva osservato un repentino cambio di atteggiamento da parte delle sue figlie.

Una semplice osservazione di madre, insomma. La donna ha visto che quelle figlie che fino all’anno prima erano felici di andare a scuola improvvisamente iniziavano a fare capricci di tutti i tipi pur di rimanere a casa. Il comportamento  ha insospettito la madre, che ha subito pensato a qualcosa che non andava nella scuola. E’ partita l’indagine che, come scrive Repubblica, sembra aver dato ragione ai dubbi della donna:

Sospetti confermati dalle indagini dei finanzieri, che per ordine del procuratore aggiunto Gerardo Dominijanni e del pm Teodoro Catananti, hanno nascosto alcune telecamere nelle aule. Le registrazioni audio e video non hanno lasciato dubbio alcuno sul comportamento delle docenti, immortalate mentre maltrattavano i bambini loro affidati, tutti di età inferiore ai 6 anni. Per entrambe, il giudice Adriana Trapani ha ordinato i domiciliari.


PER SAPERNE DI PIU'