Blitz quotidiano
powered by aruba

Rieti, litiga col vicino e lo picchia con spranga: morto

Rieti, vecchi attriti per un presunto abuso edilizio sfociano in una lite tra vicini: anziano muore

RIETI – Alberto Lucarelli, di 73 anni, residente a Forano (Rieti), è morto in seguito alle ferite riportate nel corso di una violenta lite consumatasi nella tarda serata di ieri. L’anziano era stato ricoverato d’urgenza al Gemelli di Roma con una vasta ferita alla testa che secondo gli inquirenti è stata procurata da una spranga. Ad aggredirlo è stato il suo vicino di casa, con cui ultimamente pare avesse dei diverbi per questioni di confini. L’aggressore nel corso della notte è stato identificato dai carabinieri e avrebbe già ammesso le proprie responsabilità.

E’ un impiegato di 47 anni di Magliano Sabina l’uomo che ha ucciso con una spranga in ferro di circa un metro Alberto Lucarelli, un pensionato romano di 73 anni da tempo residente a Forano (Rieti). L’uomo è stato identificato dai carabinieri di Poggio Mirteto e si trova ora nel carcere di Rieti in stato di fermo per omicidio aggravato.

Secondo quanto hanno ricostruito gli inquirenti, l’impiegato avrebbe colpito il pensionato al termine di una violenta lite per questioni di confini e vecchi rancori legati a presunti abusi edilizi che la vittima avrebbe commesso in passato. Il corpo del pensionato, ormai in fin di vita, è stato scorto da un passante intorno alle 18.45, in via Colleguardia, vicino al cancello di ingresso di un terreno agricolo. Immediato l’intervento del 118, ma Lucarelli è morto poco dopo al policlinico Gemelli di Roma. Da subito i sospetti degli inquirenti si sono concentrati sul vicino. L’uomo è stato rintracciato in una pizzeria e la piena confessione è arrivata nel cuore della notte, davanti al pm Maruotti della procura di Rieti. Il 47enne ha raccontato di aver bruciato i vestiti indossati durante l’aggressione in un fondo agricolo, sempre nella zona di Forano, e di aver gettato nel Tevere la spranga in ferro utilizzata per colpire il suo vicino.


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'