Cronaca Italia

Rigopiano, Prefettura a Quintino Marcella: “Nessun crollo, è scherzo” AUDIO

Rigopiano, telefonata tra Quintino Marcella e Prefettura: "Nessun crollo, è scherzo"

Rigopiano, telefonata tra Quintino Marcella e Prefettura: “Nessun crollo, è scherzo”

PESCARA – Ecco l’audio integrale della telefonata avvenuta alle 18.03 del 18 gennaio scorso tra Quintino Marcella, il ristoratore di Silvi Marina che aveva ricevuto l’allarme dal superstite Giampiero Parete, e la funzionaria della Prefettura che lavorava all’Unità di Crisi.

Dopo tre minuti di attesa e passaggi telefonici Marcella non viene creduto, nonostante insista molte volte. E alla fine la funzionaria pensa a uno scherzo. L’invio dei soccorsi all’hotel distrutto dalla valanga fu ritardato di un’ora e mezzo, anche per questo.

La funzionaria della Prefettura, dopo che il ristoratore le comunica che c’è stata una valanga che ha travolto l’Hotel Rigopiano, prende parola: “E’ da questa mattina che va avanti questa storia, i vigili del fuoco hanno fatto le verifiche e non c’è nessun crollo all’hotel. E’ crollata solo la stalla delle pecore di Martinelli ma non l’hotel Rigopiano”. Marcella allora le dice che la telefonata, via WhatsApp, l’ha ricevuta solo pochi minuti prima. La funzionaria allora gli chiede il numero di cellulare di Parete per verificare l’accaduto. La funzionaria poi gli conferma che il 118 ha parlato con il direttore dell’albergo due ore prima e che non è accaduto nulla e tutti gli ospiti dell’hotel stanno bene. Infine la funzionaria sbotta: “Guardi non so che dirle. La mamma degli imbecilli è sempre incinta. Forse è qualcuno che si diverte a fare scherzi e che ha preso il cellulare di Giampiero Parete. Glielo garantisco. Non chiamo nessuno, non per cattiveria. Provi lei a mettersi in contatto con l’hotel. Abbiamo altre situazione veramente gravi”.

To Top