Cronaca Italia

Ristorante cinese caccia italiano a Mestre: “Sei italiano, non c’è posto per te”

Ristorante cinese caccia italiano a Mestre: "Sei italiano, non c'è posto per te"

Ristorante cinese caccia italiano a Mestre: “Sei italiano, non c’è posto per te”

ROMA – Ristorante cinese caccia italiano a Mestre: “Sei italiano, non c’è posto per te”. Voleva mangiare cinese con un amico, aveva scelto il ristorante La Pagoda di Mestre in zona Circonvallazione: peccato che è stato respinto perché italiano. E’ quanto ammesso candidamente dalla cameriera cinese a Alessandro Robedo, l’avventore discriminato. Che non ha lasciato perdere ed ha insistito fino a che non è stato costretto a chiamare la Polizia.

Ora, dopo la denuncia, si vedrà se si tratta di una pratica discriminatoria collaudata, o, come affermano i proprietari, dolo di un malinteso causato dalla scarsa padronanza della lingua italiana della cameriera.

«Quando ho varcato l’ingresso del ristorante – racconta – una donna cinese mi è venuta incontro e alla mia richiesta se potevo sedermi ad un tavolo con un amico mi ha risposto candidamente: «Ai locali non diamo da mangiare». «Alla sua affermazione ho prima pensato che si fosse spiegata male e ho insistito. Ma lei stessa ha poi aggiunto che il locale aveva già molte prenotazioni e che non ci sarebbe comunque stato posto per noi che non siamo clienti che servono abitualmente».

 

To Top