Blitz quotidiano
powered by aruba

Riti satanici e salme sparite: cimitero da brivido a Genova

GENOVA – Riti satanici e salme sparite: nel cimitero della Castagna, sulle alture di Sampierdarena (Genova), sarebbero avvenuti dei riti occulti e delle misteriose sparizioni di defunti, lì seppelliti da decenni. A parlarne è un articolo del Secolo XIX, che sottolinea lo stato di abbandono in cui versa il luogo sacro. In questi ultimi anni, ci sarebbero stati vari “sconfinamenti” non solo di animali selvatici, ma anche di persone che forse non avevano intenzione solo di pregare i propri defunti.

Nell’estate del 2014 furono ritrovati fazzoletti sporchi di sangue, sigari e aghi. Inoltre, sopra alcune lapidi di marmo una serie di segni concentrici, che hanno fatto pensare all’utilizzo del cimitero per fini satanici o eventuali riti voo-doo, luoghi prediletti per chi si appresta a fare tale tipo di pratiche. Nessuna prova certa sia chiaro, ma il sospetto rimane. Il cerchio è un simbolo che ricorre in molte culture e luoghi; nella civiltà occidentale ha carattere soprattutto esoterico. Basti pensare al pentacolo, simbolo magico, consistente in una stella a cinque punte generalmente iscritta proprio in una circonferenza. Come si legge sul Secolo XIX:

“(…) Visitare alcune parti del cimitero della Castagna, sulle colline tra San Teodoro e Sampierdarena, è un’impresa, le grate impediscono l’accesso, così come i cartelli che proibiscono il passaggio ai non autorizzati. Peccato però che alle spalle del ‘blocco’ siano presenti decine di tombe, la domenica luogo di raccoglimento e di visita da parte dei parenti, costretti a infrangere le regole per poter superare le transenne e finalmente portare un fiore ai propri cari”.

Simboli satanici sono stati trovati anche nella presunta tomba di Dracula a Napoli, che si trova nel chiostro piccolo di Santa Maria La Nova, chiesa francescana, al centro della città. Un gruppo di studiosi ha scoperto che all’interno della misteriosa tomba ci sono dei simboli esoterici, tra i quali un “sigillo di Satana” (Per approfondire clicca qui).