Cronaca Italia

Roberta Bruzzone, Dagospia: “In un locale di Milano…”

roberta-bruzzone

Roberta Bruzzone

ROMA – La criminologa Roberta Bruzzone ormai è un’icona lesbo. Secondo Dagospia, “alcune lesbiche addirittura la venerano e la emulano nel look e nel trucco. L’altra sera si è alzato persino coro (etilico) all’urlo di: Bruzzone, Bruzzone, ti vogliamo in postazione (che, s’immagina, è quella del dj del locale)”.

D’altronde la stessa Roberta Bruzzone aveva raccontato di aver ricevuto più volte diverse proposte femminili: “Ricevo tantissime avances dalle donne, purtroppo devo ammettere che spesso non hanno nulla da invidiare a certi commenti beceri maschili. Sono sconcertata, pensavo in una maggiore raffinatezza nell’approccio femminile”. E ancora: “Le avances sono molto fisiche, una cosa che non avrei mai pensato”. Dunque, aggiunge che gli approcci avvengono “su Facebook. Mi raccontano in modo puntiglioso dei loro sogni erotici in cui io sono la protagonista”.

2x1000 PD
To Top