Cronaca Italia

Roberta Ragusa, Antonio Logli condannato per omicidio e libero: va anche in un asilo

Roberta Ragusa, Antonio Logli condannato per omicidio e libero: va anche in un asilo

(Nella foto Ansa, Antonio Logli)

ROMA – E’ stato condannato a 20 anni per l’omicidio della moglie, Roberta Ragusa, e per la distruzione del suo cadavere. Ma Antonio Logli resta libero, con le uniche restrizioni dell’obbligo di dimora notturna e di comunicare alle forze dell’ordine i luoghi in cui va. E così gli abitanti di San Giuliano Terme, il paese in provincia di Pisa in cui l’uomo abita, si ribellano.

A far clamore è stata anche la presenza di Logli in una scuola materna, dove è andato a effettuare delle riparazioni da elettricista.

2x1000 PD

La notizia arriva da Tgcom24, che cita un servizio della trasmissione Mattino Cinque con la scena di Logli che esce dall’asilo, e spiega:

Nelle 134 pagine che decretano la sua colpevolezza, Antonio Logli è stato definito dai giudici come “una persona dall’indole menzognera e dalla consistente insensibilità d’animo”. Eppure, nonostante questo, nonostante la condanna di primo grado a 20 anni per l’omicidio della moglie, Roberta Ragusa, e la distruzione del suo cadavere, l’uomo continua a essere libero. (…) Un paradosso giudiziario che non è piaciuto ai cittadini di San Giuliano Terme – il comune del Pisano in cui Logli vive -, e che ha fatto sì che l’uomo sia entrato in un asilo per esercitare la sua professione di elettricista, destando clamore.

To Top